Il concetto di fotografia come ricerca e sperimentazione del reale lo si ritrova a pieno nelle immagini che Karen ha deciso di trasformare in carte da parati grazie alla sensibilità artistica e alla tecnologia d'avanguardia di Inkiostro Bianco.

Tele che bloccano lo spettatore e lo costringono ad osservare, immagini esotiche, ambigue, misteriose che riempiono la stanza e bastano a se stesse.

Karen Knorr è nata a Francoforte sul Meno (Germania) ed è cresciuta negli anni ‘60 a San Juan di Portorico. Ha completato la sua educazione a Parigi e Londra. Karen ha insegnato, esposto e tenuto conferenze a livello internazionale alla Tate Britain, Tate Modern, alla Westminster University, Goldsmiths, Harvard e all’Art Institute of Chicago.
A metà degli anni ‘70 ha studiato alla Westminster University esibendo fotografie che hanno provocato dibattiti in ambito culturale e di teoria cinematografica circa le pratiche di “politica della rappresentazione” emerse tra gli ultimi anni ‘70 ed i primi anni ‘80. Attualmente è Professore di Fotografia all’Università per le Arti Creative in Farnham, Surrey.