Indagare i limiti del conosciuto e partire alla scoperta dell’ignoto che si trova oltre il velo è il percorso suggerito da Alessandro La Spada in una traduzione grafica di quanto sostenuto da H.D. Thoreau: “Non importa quello che stai guardando ma quello che riesci a vedere”.

Sapere andare oltre è una peculiarità distintiva che apre le prospettive permettendo l’esplorazione di scenari inediti e in costante mutamento.

Una sovrapposizione di layer dalle texture optical e organiche in grado di generare pattern tridimensionali, fluidi filamenti grafici scorrono su figure fitomorfe che si sovrappongono ad ampie superfici in cristallo dalle texture anni 70.


Gli effetti del vetro inciso, acidato e lavorato creano un velo che nasconde dietro di sé il vero oggetto dell’osservazione: nuvole, immagini di fondo eteree e volutamente indefinite che generano uno spettro di rifrazione ancora più ampio che lascia spazio ad una molteplicità di interpretazioni.