La conclusione di un viaggio ricco di incontri e meraviglie, che sfida l’immaginazione a spingersi sempre più in là nel ripensare la decorazione con le carte da parati di Inkiostro Bianco.

22 Dicembre 2020

Il viaggio continua e si conclude nel mondo virtuale dei videogiochi per poter poi continuare nel mondo reale.

Un viaggio che si conclude con un po’ di nostalgia ma anche con la consapevolezza che l’immaginazione e la creatività sono la chiave per vedere il mondo da una prospettiva diversa e originale.

Dopo aver superato con successo i primi livelli, Nib si trova nel vivo del suo percorso e inizia a fronteggiare prove sempre più difficili, come ogni eroe che si rispetti. Insieme a lui, anche noi abbiamo costanti sfide da affrontare e superare, che ci costringono a utilizzare tutta la nostra forza e la nostra astuzia.

All’interno delle nostre case, o di qualsiasi altro spazio che debba accogliere persone (ristoranti, hotel e anche spazi commerciali), è fondamentale che gli elementi d’arredo e tutto l’interior design siano in linea tra di loro e seguano uno stesso stile, un abbinamento colore, un tema comune. Ricreare uno spazio confortevole è una parte essenziale che consente di risvegliare determinate emozioni in chi vive quell’ambiente e portare un po’ di colore e spensieratezza nell’animo dei propri ospiti.

La ricerca di Inkiostro Bianco per le sue collezioni di carte da parati si inserisce proprio in questo sottile equilibrio.

Il quarto livello offre ispirazioni visive prese dal mondo videogame anni 80 reinterpretate in modo intuitivo e inaspettato secondo gli schemi e le regole del gioco. Un mondo virtuale psichedelico e colorato, in cui ogni strada ti conduce a un incontro/scontro con personaggi e ostacoli. Solo se non ci facciamo condizionare da percorsi prestabiliti possiamo trovare il coraggio necessario per il cambiare e sfruttare il nostro potenziale.

Il mondo creato da Paola Orione di Casavisual è un livello bonus con uno stile ben definito rispetto al resto del gioco, dove meraviglie architettoniche creano illusioni prospettiche e labirintiche in cui compaiono personaggi femminili delicati ed eleganti.

L’ultimo livello è la prova più difficile che una volta superata, porta a una conclusione momentanea, ma non a una fine. Ritorniamo alla grande metropoli e piano piano alla sala giochi da cui eravamo partiti. Quando si varca la soglia si torna nel mondo reale. L’avventura è finita, ma la vita continua con rinnovato entusiasmo.

Così come il viaggio di Nib e di ognuno di noi continua nella vita di tutti i giorni, anche la ricerca di Inkiostro Bianco non si fermerà.

Far viaggiare la mente di chi osserva, far girare gli ingranaggi più velocemente e stimolare una risposta creativa, non solo in senso propriamente artistico, ma inteso come pensiero laterale, che ci consente di trovare soluzioni originali, a volte perfino geniali, agli ostacoli che troviamo sulla nostra strada.